Zaeti. Leggeri, profumati e gluten free.

In questi giorni dispongo di un discreto quantitativo di farine di qualità , ordinate in una azienda del frosinate. E tra queste c’è la farina di mais fioretto , buona anche per i dolci e non solo per la polenta . Mi ricordavo dei zaeti preparati sotto le feste e mi sono messa subito all’ opera. Questi”gialletti” , questo è il loro nome tradotto dal dialetto veneto , sono deliziosi e oltretutto gluten free, se utilizzate l’ amido di mais al posto della farina bianca da mixare alla gialla . Sono semplicissimi e vi occorrono : 300 grammi di farina di mais fioretto, 200 grammi di amido di mais , 100 grammi di burro o margarina di soia ,150 grammi di zucchero, un uovo medio , mezzo bicchiere di latte, un pizzico di sale, mezza bustina di lievito istantaneo, 100 grammi di uva passa ammorbidita, mezzo bicchierino di sambuca (o altro liquore a piacere ). Impastate bene il tutto e formate dei filoncini alti due dita circa , poi tagliate delle rondelle medio piccole . Passate i biscotti nello zucchero semolato e vi cereali a 180 gradi per circa 20 minuti . Vi assicuro che sono ottimi 😋

Pollo fritto panato ai corn flakes

Chi resiste al pollo fritto? Devo dire che questa carne bianca , versatile e che si presta ad ogni tipo di ricetta, panata e fritta dà il meglio di sé. Gli americani in questo la fanno abbastanza da padroni , il loro fried chicken è veramente irresistibile ; cercando di carpire quale fosse il segreto della panatura, ho appreso che una grande catena di fast food (famosa appunto per il fried chicken), usa i corn flakes per rendere il pollo croccante . Allora: detto/fatto! Sono passata all’ azione e dopo un breve consulto con mia mamma (anche lei molto brava a fare il pollo fritto ) ho provveduto a mettere in pratica il tutto . E perciò ecco la ricetta : mezzo kg di filetti di petto di pollo o cosce disossate e tagliate a pezzi medi ,marinate in limone, sale, aglio e spezie a piacere (io uso il rosmarino), due uova battute e mezza busta di corn flakes ridotti in granuli abbastanza consistenti . Dopo una marinatura di 2/3 ore , passate la carne nell’ uovo e poi nel mais . Friggete il pollo a fiamma vivace ma non troppo alta e fatelo dorare da ambo i lati . Passatelo su carta assorbente e servitelo caldo. Piacerà a tutti, ve lo assicuro ☺️

Pizza muffin

Ecco una new entry , ricetta letta in rete che ha immediatamente stuzzicato la mia curiosità. L’ idea è semplice quanto originale: impastare la pasta lievita solitamente usata per la pizza ad ingredienti a scelta (salumi, formaggi, olive o un mix di tutto ciò ) come se preparassimo dei muffin salati. Poi inserire l’ impasto nelle formine, cuocere in forno ed il gioco è fatto . Perciò fate lievitare per circa 3 ore (o 24 se usate il LM ) un impasto realizzato con 300 grammi di farina 0 (io l’ ho suddivisa al 50 % con quella integrale) , un cucchiaino di lievito di birra secco , un pizzico di sale ed acqua liscia (orientativamente 150 grammi, dipende dalla farina, dovete ottenere un panetto morbido e malleabile). Una volta lievitata vi aggiungerete 100 grammi di scamorza affumicata a dadini e 100 grammi di pancetta tagliata fine (oppure speck, prosciutto cotto, salame). Facoltative una manciata di olive denocciolate , che io ne n ho usato. Formare delle palline riempiendo a meno della metà gli stampini o pirottini da muffin, bagnando leggermente la superficie con un filo di olio . Cottura a 190 gradi per 20 minuti . Serviteli tiepidi oppure, se fatti in anticipo, scaldati per 5 minuti . Sono un’ idea eccellente per un buffet o aperitivo . Dovete assolutamente provarli.

Tartufi al cioccolato (be my Valentine)

Un pensiero dolce , specie se fatto in casa, scioglierebbe qualsiasi cuore e , anche per coloro che non sono fautori della giornata dell’ amore , un tartufo al cioccolato è un richiamo irresistibile. Non spaventatevi perché non sono difficili . Fate sciogliere a bagnomaria 200 grammi di cioccolato fondente (oppure fondente/gianduia) con 50 grammi di burro e 100 ml di crema di latte e un cucchiaio scarso di rum(se piace). Fate stiepidire e aggiungete 100 grammi di biscotti tritati non troppo finemente (da preferire quelli con scaglie di cioccolato), mescolate e lasciate rassodare a temperatura ambiente. Formate i tartufi , passateli nello zucchero semolato o farina di cocco (anche granella di mandorle o nocciole ) e inserirli nei pirottini. Potete regalarli facendo delle confezioni a piacere (bustine o scatole come nella foto ) e sono un’ idea gradita a tutti anche per compleanni o inviti a casa di amici. Provateli assolutamente 😋

Migliaccio napoletano

Che carnevale sarebbe senza il migliaccio ? Ottimo nella sua semplicità , lo farete in poco tempo e sarà gradito da tutti . Mi raccomando di non transigere sulla qualità degli ingredienti, innanzitutto la ricotta . Io ho usato quella di bufala ma voi potete scegliere anche quella vaccina . Da evitare quella di pecora (se non smezzata con la vaccina ) e quella di capra , di sapore un po’ deciso. Ingredienti: 250 grammi di semolino , 270 grammi di zucchero, 350 ml di latte, 30 grammi di burro , 150 ml di acqua, 3 uova intere , 250 grammi di ricotta, la buccia grattugiata di un limone e un arancio, la punta di un cucchiaino di estratto di vaniglia Fate scaldare il latte con l’ acqua , il butto e 70 grammi di zucchero. Versate lentamente il semolino e fate addensare e freddare. Montate le uova con i restanti 200 grammi di zucchero , poi aggiungete il semolino freddato , la ricotta e gli altri ingredienti. Mescolate bene con le fruste elettriche o la planetaria. Stampo da 22/24 cm di diametro Cottura a 180 per mezz’ora ora e 170 per altra mezz’ora ora . Fate freddare e spolverate di zucchero a velo . Provatelo 😉