Apple pie e sto

Una di quelle torte che non vedi l’ ora di preparare e assaggiare in queste giornate autunnali,  accompagnate da un caffè o tè caldo. Adoro la apple pie, proprio quella americana,  con un guscio di brisee e un ripieno di tante mele aromatizzate alla cannella,  quasi più della nostra torta di mele lievitata tradizionale.  Certo,  anche quella è un confort food non da poco, ma questa ha un gusto e una consistenza particolari, che aumentano se la lasciate riposare un giorno prima di servirla.  Perciò ecco la ricetta,  che, dopo qualche verifica e aggiustamento,  credo sia giunta alla versione definitiva, perché,  sinceramente,  non aggiungerei né toglierei niente. Per la pasta brisee: 300 gr di farina 00, 150 gr di burro, un cucchiaio di zucchero,  un pizzico di sale e uno di bicarbonato,  acqua fredda quanto basta per impastare. Per il ripieno: 700/800 gr di mele sbucciate e affettate (qualità golden/granny smith/fuji),  100 gr di zucchero grezzo bio, un cucchiaino abbondante di cannella macinata, un pizzico di noce moscata,  un cucchiaino di succo di limone, 30 gr di burro, un cucchiaio di amido di mais, un cucchiaio scarso di farina 00. Preparate la brisee impastando burro e farina ottenendo un impasto granuloso, aggiungendo poi acqua fredda per ottenere un panetto malleabile e sodo. Lo dividete in due parti (una leggermente più grande dell’ altra) premendoli per ottenere due piccoli dischi.  Riponeteli in frigo nella pellicola almeno un’ ora. Sciogliete in una padella il burro e versate le mele, zucchero, limone e spezie.  Quando le mele staranno per ammorbidirsi (non troppo, mi raccomando)  aggiungete aiutandovi con un passino l’ amido e la farina,  distribuendo bene. Girate e aspettate che il succo delle mele si addensi, ci vorrà poco. Lasciate freddare.  Stendete su un foglio di carta forno il primo disco più grande di brisee con il mattarello e trasferitelo in uno stampo circolare di circa 20 cm di diametro.  Dovrà esserci un bordo abbastanza alto. Versateci le mele, chiudete con un secondo disco e sigillate i bordi,  sovrapponendo quello sottostante a quello sopra, creando una piccola ondulazione. Spalmate con poco burro fuso il dolce e cospargetelo di zucchero grezzo. Tagliatelo al centro a croce o stella, poi in forno a 200 gradi per 10 minuti,  poi un’ altra oretta a 180 gradi. Fatela freddare e riposare almeno un giorno prima di servirla.  Opzionale una pallina di gelato alla vaniglia o una crema inglese ad accompagnare.  E apple pie sia! 😄

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *