Bombe fritte . Ricordi d’ infanzia .

Difficile trovare qualcuno che non ami le bombe fritte e che non ne conservi un ricordo dall’ infanzia . Quelle preparate dalle nonne o mamme, oppure quelle di alcune pasticcerie di quartiere, che si mangiavano rigorosamente bollenti e cosparse di zucchero . Vabbe’, mi sto lasciando andare alla commozione e cerco di tornare “sul pezzo”. Questa ricetta che vi propongo è senza uova né patate schiacciate,  provata lo scorso anno con un po’ di titubanza ma… che dire…risultato ottimo,  morbide e goduriose, anzi, è proprio l’ assenza dell’ uovo a renderle così.  Insomma, mi sono entusiasmata e perciò ecco le le dosi , per circa 25 bombe medio piccole: 600 gr di farina (un mix di 300 gr di farina w 350 o Manitoba , 200 gr 00 e 100 gr macinata a pietra tipo 2),  una  bustina di lievito madre essiccato addizionato a lievito di birra (oppure mezza bustina di ldb secco) , 70 gr di zucchero , 250 ml di latte, 80 gr di burro o un bicchierino (80/100 ml)  di olio di girasole,  buccia di arancia grattugiata,  crema spalmabile al cioccolato e/o confettura a piacere.  Mixate le farine, lo zucchero e il lievito secco in planetaria (o a mano) e aggiungere il latte appena tiepido . Usate il gancio a velocità media e fate bene incordare.  Se l’ impasto fosse troppo duro, aggiungete un filo di acqua. Dopo circa 10 minuti incorporate il burro morbido poco per volta  o l’ olio a filo e fate incordare di nuovo . Quando l’ impasto sarà perfettamente liscio ed elastico mettete a lievitare almeno 4 ore.  Vedrete l’ impasto raddoppiato di volume . A quel punto prendete dei pezzetti e formare delle palline grandi come un’ albicocca.  Schiacciatele sul piano di lavoro infarinato e un ognuna mettere un cucchiaino di crema al cioccolato (anche crema pasticcera ) o confettura,  richiudendo a pacchetto riformando delle palline.  Fatele riposare almeno mezz’ ora.  Poi friggetele in olio caldo ma non bollente (come per le castagnole) girandole spesso . A doratura avvenuta,  passatele su carta assorbente e poi nello zucchero semolato.  Servitele calde o tiepide e sentirete gli angioletti cantare 😄

2 thoughts on “Bombe fritte . Ricordi d’ infanzia .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *