Gnocchi di ricotta. Comfort food assicurato .

In molti mi state chiedendo la ricetta di questo primo piatto e voglio provvedervi, anche perché, dopo tante ricette di dolci , un primo ci sta veramente bene. Questi gnocchi sono una validissima alternativa a quelli tradizionali di patate, decisamente più leggeri e delicati di sapore; proprio per questo motivo vi consiglio di condirli in bianco, perché il pomodoro sovrasterebbe la loro delicatezza (io ho optato per un po’ di verza agrodolce e pesto al basilico , ma voi potete regolarvi in modo diverso, ad esempio crema di zucchine o burro fuso e noci). Chiaramente sono un piatto che sarà graditissimo ai vegetariani 👍  e ci  vuole poco a prepararli ;assicuratevi solo  che la ricotta sia freschissima (io uso quasi sempre quella ovina ma voi regolatevi a vostro gusto) e ben scolata dal suo siero. Le dosi per 4 persone: 350 gr di ricotta ben scolata dal suo siero , 1 uovo intero, 150 gr di farina 00, un cucchiaio di parmigiano (niente sale). Impastate tutto accuratamente, poi riponete in frigo per circa un’ ora . Dopo formate dei piccoli cordoni che taglierete dando la forma agli gnocchi. Lessateli in acqua salata e, come per gli gnocchi tradizionali, scolateli quando verranno a galla. Conditeli come vi ho consigliato e godetevi questo piatto 😋

Pasta veloce: tonno, gamberi, olive nere e pesto.

Questa pasta la farete in 10 minuti e sarà un salva-pranzo (o cena) di tutto rispetto, specie se arrivano ospiti a sorpresa . Se avete a disposizione tonno in scatola di ottima qualità , olive nere (io amo quelle taggiasche , ma vanno bene anche quelle di Gaeta) gamberi surgelati e pesto pronto,  il gioco è fatto . Mentre cuoce la pasta (corta,  a vostro gusto ma anche vermicelli o linguine se volete) saltate in padella i gamberi con olio, poco sale e pepe.  Aggiungete il tonno e le olive,  il pesto per ultimo.  Per le dosi,  contate per ogni persona 80 gr di pasta,  80 di tonno, 5/6 gamberi,  un cucchiaino abbondante di pesto, una manciata scarsa di olive.  Scolate la parta al dente e mescolatela col condimento nella padella calda,  aggiungendo un filo di acqua di cottura,  se necessario . A piacere, peperoncino sminuzzato.  E il pranzo (o cena) al volo è servito 😉😉😉