Gnocchi di zucca con burro fuso e castagne

Dopo tanti dolci , oggi voglio proporvi un primo piatto che, data anche la stagione, è un concentrato di autunno 😁. Prevede infatti la zucca negli gnocchi e le castagne nel condimento e devo dire che la scelta è assolutamente felice , specie se poi andiamo a creare un bel contrasto dolce /salato con una bella spolverata di pepe e pecorino poco prima di servirli . Se non avete tempo e pazienza di preparare gli gnocchi da voi, potete tranquillamente acquistarli già pronti , l’importante è che siano di buona qualità. Anzi, questo piatto lo consiglio proprio a chi vuole godersi un primo veramente goloso senza fatica ; devo confessarvi (ma fate finta che non ve l’ho detto😂) che troverete anche le castagne precotte a vapore già pronte per l’uso ma io, da cuciniera incallita , devo consigliarvi di lessarle prima, pulirle e conservarle in frigo in una busta per alimenti…a voi la scelta perciò . E allora , mentre gli gnocchi cuociono (contate 300 gr di gnocchi a testa) fate fondere in padella a fiamma bassa un burro di ottima qualità , possibilmente di panna centrifugata e non quello da affioramento (quello ricavato dal siero del parmigiano, per intenderci) , circa un cucchiaio raso a persona . Poi sbriciolatevi le castagne , 4/5 a testa , facendo insaporire per qualche minuto . Scolate gli gnocchi e mescolateli nella miscela tiepida di burro e castagne, poi aggiungete pepe nero macinato al momento e pecorino ; io consiglio quello sardo , ma voi regolatevi in base al vostro gusto.  Servire immediatamente . Vi assicuro che farete un’ ottima figura senza alcuna fatica 😉

Lasagna zucca e spinaci

Già vedo chi è abituato alla lasagna tradizionale fare la faccia strana… “Come, senza i ragù di carne? Senza pomodoro? E di che sa?”.  Se invece vi dicessi che questa variante sarà gradita non solo dai vegetariani, ma anche dai tradizionalisti?  Certo, oltre alle verdure è bene metterci besciamella e parmigiano,  ma, vi assicuro,  il risultato vi sorprenderà. E poi ricordiamoci che la lasagna classica emiliana è fatta “solo” con ragù,  besciamella e parmigiano e non con pomodoro e mozzarella (variante smart e più leggera,  ma non è lasagna,  attenzione, è una furbata per fare prima). Detto questo, procuratevi :due confezioni di sfoglie all’ uovo (fresche,  ma da cuocere, evitate quelle ultra  sottili senza previa cottura) ,  300/400 gr di zucca già pulita e a dadini, possibilmente quella mantovana,  più consistente e meno acquosa, due cubetti di spinaci surgelati, mezzo litro di besciamella preparata da voi o già pronta,  un fiordilatte, parmigiano grattugiato,  olio extravergine, noce moscata e curcuma. Cuocete la zucca con olio,  un pizzico di curcuma e sale alla fine. Fate lo stesso con gli spinaci   Scottate ogni sfoglia per un minuto in acqua bollente salata e fatele freddare su un piatto con un filo di olio per non farle attaccare. Cospargete con un po’ di besciamella (profumata di noce moscata, se gradite) il fondo di una teglia rettangolare o circolare da 27 cm di diametro. Disponete il primo strato di sfoglia,  le verdure, il fiordilatte a dadini, il parmigiano e la besciamella a cucchiaiate. Così a seguire fino al terzo strato. Cottura a 190 gradi per mezz’ ora circa,  comunque fino a doratura.  Servitele tiepide.  Sono certa che qualcuno farà il bis 😉😉😉