Torta poke con arachidi salate e dulce de leche

Sono giorni che a Roma piove , quasi fosse uno scenario fantascientifico alla Blade Runner. Diciamo che il maltempo , unitamente alle misure restrittive anti covid, impone una permanenza casalinga al limite dell’esaurimento nervoso e farla fruttare nel modo più proficuo diventa quasi un salva vita . Tenete conto che da un po’ da tempo ho in bella vista sul top della cucina un barattolo di burro di arachidi che mio figlio usa per la sua alimentazione da culturista casalingo , quindi mi è stato assai facile farmi accendere la lampadina per realizzarci un dolce, mettendoci anche arachidi salate e dulce de leche per creare contrasto di sapori. Cercando una ricetta che riunisse tutto questo, ho trovato una poke cake che faceva al caso mio; non so se avete presente quelle torte forate (poke significa letteralmente”conficcare”) con il manico della cucchiara di legno per farci entrare all’interno cioccolato/confetture ecc. per renderle più farcite senza doverle tagliare in due dischi. Ecco , ho pensato di usare quel procedimento, modificando un po’ la ricetta a mio gusto ed evitando il top di glassa al cioccolato, che trovavo decisamente eccessivo per una torta già di suo abbastanza sostanziosa . Insomma, eccovi la mia versione , che spero vi sia gradita come lo è stata nella mia famiglia, che ci si è avventata come uno sciame di cavallette 😁. Cosa serve: 3 uova medie, 170 gr di zucchero, 130 gr di burro, 1 cucchiaio di burro di arachidi, 250 gr di farina 00, 30 gr di cacao amaro in polvere, 1 bustina di lievito istantaneo, mezzo bicchiere scarso di latte, 80 gr di arachidi salate tritate grossolanamente. Per il dulce de leche: 250 gr di latte intero fatto cuocere a fiamma medio bassa con 150 gr di zucchero.  Per prima cosa preparate in anticipo la salsa , facendo addensare il latte con lo zucchero fino ad ottenere una consistenza fluida e cremosa e un colore ambrato . Montate successivamente il burro con lo zucchero, aggiungendo le uova intere ed il resto degli ingredienti e versare in una tortiera con anello removibile rivestita di carta forno. Il dolce verrà abbastanza alto e necessiterà di una cottura a 180 gradi per 30 minuti, poi di 175 per altri 20. Una volta freddato, praticate dei fori sulla superficie con uno spiedino di legno . Potete anche fare con il manico della cucchiara, ma tutti quei crateri a mio avviso sono brutti assai e ve li consiglio solo nel caso vogliate utilizzare una glassa al cioccolato di copertura. Una volta praticati i fori, versate il dolce de leche sul dolce spalmando anche ai lati per rendere omogenea la copertura. Decorate con arachidi salate e voilà,  la vostra torta sarà pronta per essere aggredita 😊. È buona buonissima. Fatemi sapere 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *