Mozzarella in carrozza

Una ricetta antica, semplice e di sostanza, che non dovremmo mai abbandonare per lasciare spazio a ricettine cool del momento …questo è la mozzarella in carrozza. Come tanti piatti golosi, è di recupero; se avanzava il pane e si disponeva di mozzarella (uova e latte di solito non mancano mai) il gioco era fatto. Quindi vi serve poco per fare un’ottima cena o pranzo, non potete sbagliare . Vi consiglio vivamente di non usare pancarrè ma pane tradizionale, meglio se toscano senza sale , avendo una crosta meno dura del casareccio. Tagliatelo a fette sottili delle stesse dimensioni e, se la crosta fosse dura, eliminatela . Dosi: per sedici fette (otto panini) occorre una mozzarella di circa 350/400 gr , di ottima qualità, tagliata a fette delle dimensioni del pane e ben scolata e asciugata , due uova medie battute con 2/3 cucchiai di latte e un pizzico di sale, alici sott’olio se piacciono, pangrattato per la panatura (mezza busta circa ), olio di girasole o arachidi per friggere. Procedimento: scaldate l’olio in una padella media con bordo alto (a circa 180 gradi , caldo ma non eccessivamente) bagnate le fette di pane nella miscela di uova e latte da ambo i lati, poi chiudetele velocemente intramezzate con la mozzarella e l’alice. A questo punto passatele nel pangrattato e friggetele fino a doratura, girandole una volta a metà frittura. Servitele caldissime e assicuratevene una porzione perché finiranno presto 😁

Sofficini fatti in casa

Chi mi conosce bene, sa che non amo il cibo pronto da cuocere , soprattutto quello surgelato . Certamente è un buon espediente se non si ha tempo a disposizione ma, sinceramente, preferisco a quel punto ricorrere ad un primo al volo o una insalata mista . Chiaramente esistono le eccezioni, e i sofficini fatti in casa sono veramente tutt’altra cosa rispetto a quelli preconfezionati , ed oltretutto non sono neanche difficili da realizzare Dovrete fare un impasto molto simile a quello dei bignè , freddarlo, stenderlo e tagliarlo in cerchi aiutandovi con una tazza da colazione. Ecco cosa occorre, per circa 14/15 sofficini- impasto : 250 gr. di farina 00, 500 ml. di latte, 40 di burro, un pizzico di sale .Per il ripieno : provola o mozzarella ben scolata (200/250 gr), salsa di pomodoro cotta in precedenza (250 ml ) con un filo di olio e poco sale . Ovviamente date sfogo alla vostra creatività, creandone uno a vostro gusto (provola, besciamella e prosciutto cotto, zucchine e formaggio asiago ). Per la panatura: un uovo battuto e pangrattato, più olio di girasole per friggere . Mettete a scaldare il latte con il burro, poi versatevi tutta in una volta la farina mista al pizzico di sale. Mescolate bene ed otterrete un impasto morbido che si staccherà dal fondo della pentola. Fate freddare e stendere su un piano leggermente infarinato l’impasto tirandolo col mattarello in una sfoglia sottile ma consistente, in grado di racchiudere bene il ripieno. Ricavatene dei dischi tagliandoli con una tazza da colazione e farciteli , chiudendo bene i bordi con i rebbi della forchetta. Passare poi nell’uovo e poi pangrattato. Frittura in olio caldo ma non bollente. Serviteli caldi e fatene in grande quantità perché finiranno in un baleno 😋

 

Pollo fritto panato ai corn flakes

Chi resiste al pollo fritto? Devo dire che questa carne bianca , versatile e che si presta ad ogni tipo di ricetta, panata e fritta dà il meglio di sé. Gli americani in questo la fanno abbastanza da padroni , il loro fried chicken è veramente irresistibile ; cercando di carpire quale fosse il segreto della panatura, ho appreso che una grande catena di fast food (famosa appunto per il fried chicken), usa i corn flakes per rendere il pollo croccante . Allora: detto/fatto! Sono passata all’ azione e dopo un breve consulto con mia mamma (anche lei molto brava a fare il pollo fritto ) ho provveduto a mettere in pratica il tutto . E perciò ecco la ricetta : mezzo kg di filetti di petto di pollo o cosce disossate e tagliate a pezzi medi ,marinate in limone, sale, aglio e spezie a piacere (io uso il rosmarino), due uova battute e mezza busta di corn flakes ridotti in granuli abbastanza consistenti . Dopo una marinatura di 2/3 ore , passate la carne nell’ uovo e poi nel mais . Friggete il pollo a fiamma vivace ma non troppo alta e fatelo dorare da ambo i lati . Passatelo su carta assorbente e servitelo caldo. Piacerà a tutti, ve lo assicuro ☺️