Riso venere con gamberi, tonno e verdure miste

Ecco un piatto veloce e di sicuro gradimento, soprattutto se volete proporre qualcosa di diverso ed etnico. Il riso venere, come quello rosso,  è ricco di proprietà nutritive , non ha la quantità di amido e zuccheri del riso tradizionale (che comunque adoro e invito a utilizzare in svariate ricette) e perciò è l’ ideale per chi sta seguendo un’ alimentazione controllata per non prendere peso . L’ unico inconveniente è il tempo lungo di cottura , circa 45 minuti ; perciò vi consiglio quello trattato a vapore (parboiled) , che prevede tempi più ragionevoli.  La versione che vi propongo è con i gamberi e tonno,  ma,  chiaramente , potrete dare libero sfogo alla vostra fantasia e condirlo come più vi piace. Gli amici vegetariani potranno omettere il pesce utilizzando le verdure di stagione miste a legumi come i ceci Per 4 persone occorrono :320 gr di riso nero parboiled,   400 gr di gamberi freschi o surgelati (in tal caso, scottati prima  in acqua bollente per pochi minuti), 250 gr di filetti di tonno in vetro,  un trito di verdure miste per soffritto (circa 120 gr) surgelato e già scottato in acqua bollente,  una abbondante manciata di curry dolce (usate pure quello più forte se volete , in minore quantità),  olio extravergine , sale.  Una volta cotto il riso,  scolatelo e saltatelo in una padella wok dove avrete già insaporito con olio e sale i gamberi,  le verdure e il tonno per pochi minuti . Mescolate a fiamma vivace , aggiungendo sale o olio se necessario , e a fine cottura il curry. Servite tiepido o anche nella versione fredda come insalata di riso.  È molto versatile ed è l’ ideale da proporre in un buffet perché è veloce e molto sfizioso.  Provatelo e fatemi sapere 😉

Seppie e carciofi a julienne con hummus di ceci

 

Ecco un secondo di pesce semplice quanto buono, basato tutto sulla qualità della materia prima ed un accostamento che più azzeccato non si può.  L’ idea è nata da una ricetta in TV presentata da un noto ristoratore del litorale laziale,  che però presentava il piatto come una sorta di “pizzetta” per la presenza di pastella al suo interno . Ho preferito lasciare gli ingredienti nella loro semplicità,  per esaltarne i sapori, aggiungendo l’ hummus di ceci,  che dà quel mordente giusto e sfizioso.  Procuratevi (per 4 persone)  un kg di seppie pulite tagliate a julienne (da voi o dal pescivendolo ), 3 carciofi freschissimi tagliati finemente anche questi,  olio evo, pepe macinato,  hummus di ceci acquistato pronto.  Saltate tutto a fiamma vivace con olio e pepe alla fine.  Su ogni singolo piatto versate un po’ di hummus a piccole cucchiaiate.  È un piatto velocissimo e di grande soddisfazione,  che vi consiglio anche in caso di ospiti . Provatelo 😉😉😉