Torta creme brulee

 

La creme brulee (scusate la mancanza di giusti accenti, ma ho difficoltà a trovare le E accentate oggi) è un peccato di gola che molti di noi si sono concessi.  È opulenta e calorica , non proprio l’ ideale per una fine pasto ma…volete mettere? Crema ricca e caramello leggermente amaro sono un binomio intrigante , e ancora di più, vi assicuro,  se la utilizzate come ripieno di un dolce, che sarà semplice e raffinato, gradito da tutti . In questo caso ho utilizzato una pasta brisee con poco zucchero e burro leggermente salato  (250 farina 00, 130 burro, un pizzico di bicarbonato e 80 gr di zucchero).  L’ ho fatta cuocere in bianco a 170 gradi per circa 25 minuti , fatta freddare e poi riempita con la crema . Il ripieno è composto da tre uova bio montate con 100 gr di zucchero,  250 ml di panna liquida,  mezzo bicchiere di latte e un cucchiaino di estratto di vaniglia.  Cottura a 150 gradi per circa 40/45 minuti, o comunque appena sentirete la crema un po’ solida al tatto. Ed ora il caramello,  croce e delizia di noi cuoche… quanti tentativi prima di riuscirci , mi direte. ..c’è chi ha rinunciato,  chi come me ha insistito e chi ancora è in stand by. La ricetta è semplice: mentre lo zucchero fonde (io ne ho usato uno grezzo equisolidale aromatico, circa 70/80 gr), non dovete fare niente,  non giratelo con cucchiaio o altro, fatelo solo aderire e scivolare sui bordi del padellino (io uso una padella wok). Appena lo vedrete fuso e ambrato , versatelo su un foglio di carta forno e, molto velocemente , stendetelo con i rebbi di una forchetta formando anche dei fili. Si freddera’ presto e lo staccherete dalla carta posizionandolo sulla torta in modo un po’ “creativo”. Non mettete il dolce in frigo perché il caramello si scioglierebbe. Fatelo riposare qualche ora e…bon apetit 😉😉😉

3 thoughts on “Torta creme brulee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *